Identità elettronica statale: la consigliera federale Keller-Sutter avvia la consultazione pubblica

Berna, 02.09.2021 - Il Consiglio federale intende creare rapidamente i presupposti per un’identità digitale statale (Ie). Prima di definire gli elementi basilari vuole concedere a un ampio pubblico la possibilità di partecipare attivamente alla discussione. A tal fine il Dipartimento federale di giustizia e polizia ha elaborato un’analisi della situazione. Giovedì, 2 settembre 2021, in occasione del primo incontro del "Comitato consultivo Svizzera digitale", la consigliera federale Keller Sutter ha avviato la consultazione pubblica. Insieme al cancelliere federale Walter Thurnherr ha incontrato rappresentanti del mondo scientifico, dell’economia, della società civile e della politica per discutere la futura soluzione svizzera dell’Ie. Nell’ambito della consultazione, che durerà fino a metà ottobre, sono previsti altri eventi.

Dopo il No alla legge federale sui servizi d’identificazione elettronica in occasione della votazione del 7 marzo 2021, il 26 maggio 2021 il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di avviare rapidamente, in collaborazione con la Cancelleria federale (CaF) e il Dipartimento federale delle finanze (DFF), i lavori per istituire un’identità elettronica (Ie) statale. In una prima tappa, il DFGP, con il coinvolgimento del mondo scientifico e dei Cantoni, ha elaborato un documento di analisi della situazione che serve da base per la discussione. Oltre a descrivere varianti tecniche, l’analisi illustra anche la loro attuazione nel contesto economico e sociale nonché diverse possibilità di impiego dell’Ie statale.

Ampia discussione pubblica

L’analisi della situazione con tre possibili soluzioni tecniche deve ora essere discussa al fine di individuare l’utilità e il valore aggiunto di un’Ie statale nonché i requisiti di contenuto e legali che questa deve soddisfare. La consultazione pubblica si concluderà il 14 ottobre 2021 con un dibattito nell’ambito di una conferenza.

Al di là della discussione pubblica, devono potersi esprimere anche commissioni tecniche. Oggi, in occasione del primo incontro del Comitato consultivo Svizzera digitale, organizzato dal Consiglio federale, la consigliera federale Keller‑Sutter e il cancelliere federale Walter Thurnherr hanno pertanto incontrato diversi rappresentanti della politica, dell’economia, del mondo scientifico, della società civile, dei Cantoni e dell’Amministrazione per procedere a un primo scambio sul punto della situazione.

Il risultato della discussione ora avviata servirà al Consiglio federale da base per prendere una decisione di principio entro la fine del 2021. La nuova legge sull’Ie sarà probabilmente posta in consultazione a metà 2022.

La documentazione per la discussione pubblica è reperibile sul sito dell’Ufficio federale di giustizia (UFG):
https://www.bj.admin.ch/bj/it/home/staat/gesetzgebung/staatliche-e-id.html

"Comitato consultivo Svizzera digitale":
scambio di opinioni sui punti prioritari nel settore della digitalizzazione

In occasione di vari incontri del "Comitato consultivo Svizzera digitale" il Consiglio federale affronta diversi temi della digitalizzazione. Gli incontri si svolgono più volte all’anno con una presidenza alternante. Sono organizzati dal settore "Trasformazione digitale e governance delle TIC (TDT)" della Cancelleria federale.
Gli incontri permettono uno scambio di opinioni su determinati temi tra i membri del Consiglio federale e rappresentanti dell’economia, del mondo scientifico, della politica, delle autorità e della società civile e fungono da complemento al comitato del Consiglio federale "Digitalizzazione e TIC".
Il 2 settembre 2021, sotto la presidenza della consigliera federale Keller-Sutter, ha avuto luogo il primo incontro sul tema "Ie". Il prossimo incontro del Comitato consultivo si svolgerà il 25 ottobre 2021 sotto la presidenza del consigliere federale Ueli Maurer e verterà sul tema "Digitalizzazione e federalismo". Si discuteranno le condizioni quadro legali e politiche della trasformazione digitale.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale di giustizia (UFG), media@bj.admin.ch, T +41 58 484 91 45



Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Ultima modifica 11.06.2020

Inizio pagina

Abonnarsi ai comunicati

https://www.egris.admin.ch/content/bj/it/home/aktuell/mm.msg-id-84966.html