Votazioni

L’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC) concluso tra la Svizzera e gli Stati dell’Unione europea (UE) è in vigore dal 2002 ed è stato esteso progressivamente ai nuovi Stati che hanno via via aderito all’UE. Ogni estensione può essere votata e accettata dal Popolo.

L'ALC, sottoscritto il 21 giugno 1999 dalla Svizzera e dall'UE nell’ambito degli Accordi bilaterali I e accettato dal Popolo il 21 maggio 2000, agevola le condizioni di soggiorno e lavoro dei cittadini svizzeri e dell'UE sia in Svizzera che nei diversi Stati membri. In virtù della Convenzione AELS riveduta ed entrata in vigore il 1° giugno 2002, per i cittadini degli Stati membri dell'Associazione europea di libero scambio (AELS) vigono le stesse disposizioni.

In vigore dal 1° giugno 2002 per i cittadini dei quindici Stati membri «storici» dell'UE (UE-15), l'Accordo è stato esteso nel 2006, dopo l'accettazione da parte del Popolo il 25 settembre 2005, ai dieci Stati che hanno aderito all'UE nel 2004 (UE-10). L'8 febbraio 2009, il Popolo svizzero ha votato in favore del rinnovo dell’Accordo e del relativo secondo Protocollo, che ne estende l'ambito di applicazione alla Bulgaria e alla Romania (UE-2). Dal 1° giugno 2009 l'Accordo si applica anche a questi due nuovi Stati membri dell'UE.

Dal 1° gennaio 2017 l’ALC si applica anche alla Croazia, che ha aderito all’UE il 1° luglio 2013. Il Protocollo III è stato ratificato il 16 dicembre 2016.

L'iniziativa popolare «Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)» è stata depositata nell'agosto 2018. Nel giugno 2019 il Consiglio federale ha trasmesso al Parlamento il suo messaggio su questa iniziativa, di cui ha raccomandato il rigetto. L’ iniziativa chiede che il Consiglio federale denunci l’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC) entro 30 giorni se la Svizzera non riesce a revocarlo per via negoziale entro dodici mesi. Il 18 marzo 2020 il Consiglio federale ha deciso di rinviare la prevista votazione del 17 maggio 2020 a causa del coronavirus. La votazione si terrà il 27 settembre 2020.

Ultima modifica 30.06.2020

Inizio pagina

Contatto

Direzione degli affari europei DAE
Palazzo federale Est
3003 Berna
T +41 58 462 22 22
Contatto

Stampare contatto

https://www.personenfreizuegigkeit.admin.ch/content/fza/it/home/abkommen/abstimmungen.html